In un volume i corsivi giornalistici del “Corriere della sera”

In un volume i corsivi giornalistici del “Corriere della sera”

La rubrica Improvvisi tenuta da Sebastiano Vassalli per il “Corriere della Sera” lungo vent’anni costituisce il diario in pubblico di un grande romanziere che è innanzi tutto un intellettuale: spesso scomodo ma sempre lucido nell’analisi. I suoi sono brevi trafiletti...
L’ultimo saluto a Sebastiano Vassalli nel luglio 2015

L’ultimo saluto a Sebastiano Vassalli nel luglio 2015

Per l’addio a Sebastiano di Roberto Cicala «Per cercare le chiavi del presente, e per capirlo, bisogna uscire dal rumore: andare in fondo alla notte, o in fondo al nulla». Le parole iniziali della Chimera indicano la direzione che questo pomeriggio, organizzato dal...
Nelle “Terre selvagge” un viaggio al tempo dei Romani

Nelle “Terre selvagge” un viaggio al tempo dei Romani

«Era maggio. Il mese più bello dell’anno. Era il settimo giorno del mese: le nonae. C’era sole. C’erano i fiori sugli alberi e nei prati, c’erano, a chiudere l’orizzonte, le grandi montagne: le Alpi, ancora bianche di neve…. La gente scappava. Da tre, quattro giorni:...
La parola e le storie in Sebastiano Vassalli

La parola e le storie in Sebastiano Vassalli

La parola e le storie in Sebastiano Vassalli s’intitola l’omaggio per i settant’anni dello scrittore che la rivista “Microprovincia” diretta da Franco Esposito propone in un numero speciale. Sebastiano Vassalli, nato a Genova nel 1941, fin da piccolo ha vissuto...
Vassalli, il cercatore d’oro tra i sassi della pianura

Vassalli, il cercatore d’oro tra i sassi della pianura

«La valle del Ticino è stata il mio approdo fantastico negli anni della giovinezza: con i cercatori d’oro e i raccoglitori di pietre bianche; con i barconi di ferro a fondo piatto e con i venditori ambulanti, i bracconieri…»: Sebastiano Vassalli torna ragazzo nelle...