UN AUTORE ANCORA OGGI  DA RISCOPRIRE SU INTERNET NELLA GRANDEZZA DELLA SUA DOMANDA UMANA: LEOPARDI

   

“e quando miro in cielo arder le stelle;
dico fra me pensando:
a che tante favelle?
che fa l’aria infinita, e quel profondo
infinito seren? Che vuol dir questa
solitudine immensa? Ed io che sono?”
(Canto di un pastore errante dell’Asia, vv. 84-89)


Il grande ruolo che Giacomo Leopardi ( Recanati 1798 – Torre del Greco 1837) ha rivestito e ancora riveste nella storia letteraria italiana, fa di lui una figura imprescindibile non solo per gli appassionati delle sue liriche, ma per tutti coloro che alla letteratura si rivolgono con una domanda: la domanda di capire chi è l’uomo, quali sono le sue esigenze ultime e irrinunciabili. Interprete del suo secolo, tra la fine dell’ideale illuminista e i primi albori romantici, Leopardi svela, nell’analisi dell’animo umano, il desiderio dell’uomo di raggiungere la felicità e cogliere l’infinito, il mistero inafferrabile alla base di tutta la realtà. Un desiderio che però è stretto e soffocato dai limiti umani e dalle delusioni storiche, incapaci di soddisfarlo: è proprio questa drammatica dialettica tra realtà e desiderio a dare corpo non solo le liriche (raccolte nei Canti, da l’Infinito a Il Sabato del villaggio) ma anche alle opere in prosa, come lo Zibaldone di pensieri. Quest’ultimo non è altro che una raccolta di appunti annotati tra il 1817 e il 1832, scritti senza un ordine preciso e non in vista di una possibile pubblicazione, ma fondamentali per conoscere la dottrina filosofica e poetica leopardiana. A testimonianza dell’anima travagliata del poeta stanno le oltre 900 lettere del suo Epistolario,venato di quel sarcasmo e quell’amarezza che attraversa inesorabilmente tutta la sua vita, per sfociare in quello che è stato chiamato “pessimismo leopardiano”, di cui le Operette morali  sono dirette rivelatrici (nelle sue diverse fasi, dal pessimismo individuale a quello storico e poi mondiale). La ricchezza del pensiero e della riflessione sulla natura umana, che ne coglie genialmente i fattori costitutivi e le intime contraddizioni, è senza dubbio ciò che ha conferito al poeta e alle sue opere eterna fortuna, come ci documentano la loro diffusione in tutto il mondo e il fiorire di iniziative editoriali e culturali di vario genere. Questa è la stessa ragione per cui anche oggi vale la pena “incontrare” questo autore per scoprire sotto la veste dell’intellettuale l’uomo, portatore di tutte quelle domande e contraddizioni che ci caratterizzano.

 

 ALL'ESTERO

- Spagna
- il sito tedesco
- Francia
 

 ALTRI LINK

- Scuola
- Musica

- Casa Leopardi
- Su Google 
  

 RICERCHE BIBLIOGRAFICHE

- SBN
- MAI

 

 LINK EDITORIALI

- Einaudi
- Mondadori 
- Garzanti
- BUR Rizzoli
- IBS  
 

L E T T E R A T U R A . I T

A cura di Marta Valsecchi, marzo 2004
by